Korcia – Korça

Korça è una delle citta piu importanti dell’Albania.
Korça(si leggel Corcia)  è situata a 853 metri sul livello del mare, ai piedi del Monte Morava, in pendenza della montagna St.Thana, che è stato un antico insediamento.

Vicino a quest’ultimo e più tardi è stata costruita l’antica città di Pelion, la quale è stata conquistata durante la guerra macedone contro l’esercito romano sotto Sulpicius Galba nel 199 a.C. Nel tardo Medio Evo Korca divenne un centro urbano e qui vennero erette 9 chiese, ricostruite poi nel XIV secolo. Durante questo periodo, una moschea venne costruita così che la città si sviluppò velocemente ed ulteriormente. La moschea Mirahori venne costruita nel 1418. Korca si prosperò considerevolmente nel XVII secolo, specialmene in seguito alla nascita di Voskopoja. Nello stesso periodo, divenne il centro di fabbricazione di tappeti, ed un’importante punto centrale per il suo commercio. Venne fondato un vasto bazar, preservato oggi come monumento culturale. La città ebbe tempi difficili specialmente agli inizi del IX secolo, che portò come conseguenza l’emigrazione dei suoi abitanti verso la Romania, l’Egitto e le Americhe. Korce può considerarsi un centro intellettuale significativo dal quale sortì e si diffuse l’idea del risorgimento albanese. Qui sorse, il 7 marzo del 1887 la prima scuola albanese, il cui edificio attualmente ospita il Museo dell’educazione e anche, nel 1891, il primo istituto femminile. Korca venne occupata dalle truppe greche tra il 1912-1914 e dalle forze francesi tra il 1916-1920. Durante la loro occupazione venne istituito un liceo nel 1917. Tra il 1940-1941, la città venne riconquistata nuovamente dai greci, durante la guerra tra l’Italia e la Grecia. Agli inizi del XX secolo, durante il regno del re Zogu, Korca divenne un importante centro del movimento dell’indipendenza contro il governo turco, nella quale si sono esibiti e mostrati numerosi patrioti, come Themistokli Germenji (1871-1917) e Mihal Grameno (1872-1931). Il 24 Ottobre 1944 fu liberata dagli occupanti nazi-fascisti i quali erano alleati degli albanesi.

La prima birreria in Albania venne istituita qui ed è ancora attiva. si chiama “Birra Korça”.

Sempre per quanto riguarda l’industria , “Petro Papi” produce strumenti musicali di alta qualità (1969), nel 1967 le imprese di tappeti sono divenute uno dei più importanti stabilimenti dell’intero paese, che produce tappeti e coperte con una forza lavoro composta esclusivamente da donne e ragazze. La maglieria, la lavorazione del legno, le fabbriche di scarpe (1946), le aziende di prodotti artistici sono alcune delle imprese principali della città.

Coriza è ai margini del Lago di Maliqi, i cui lavori di bonificazione furono iniziati durante l’occupazione italiana dell’Albania ed è perciò ora un centro di lavorazioni dei prodotti agricoli: cereali, zucchero, latticini, birra.

Nei dintorni di Corcia si hanno giacimenti di carbone e di cromo.

Il KS Skënderbeu è la società calcistica con sede in città, nella stagione 2008/2008 milita nella Kategoria e parë, la seconda serie del campionato albanese.

Da visitare a Corcia

Boboshtica
Boboshtica si trova a 10 km dalla città di Korcia. Questo villaggio è conosciuto per la produzione della grappa ma anche per le chiese e i monasteri . Possiamo citare la chiesa di Santa Maria, di san Giovanni e molti affreschi mediterranei

Mborja
Mbroja si trova a circa 3 km a sud est di Korca. In questo villaggio si trova una chiesa interessante, chiesa Ristozit costruita nel 1390 sulle rovine di una chiesa vicino al IV secolo. In montagna Morava parco nazionale è anche Drenovës, il parco dei posti interessanti come Bozdoveci ,Pietra di Capit ecc.

Le colline della città di Korça
Ai piedi delle montagne Morava si estendono le colline della città di Korça formando cosi una corona che circonda la città. La vicinanza di queste colline alla città dà loro l’aspetto di un balcone molto attraente, con punti che possono essere utilizzati come “Belvedere”. Durante l’inverno la neve e le colline coperte costituiscono un vantaggio per lo sviluppo del turismo alpino , durante l’estate invece  lo sviluppo del turismo di montagna e le escursioni.

Guri i Prerë (La pietra tagliata)
Situato nei pressi del vilaggio Gurrazez nella città di Korça, si trova nella collina che prende lo stesso nome. La sua altezza è di 16 metri, mentre si trova su 1300 m di altitudine sopra il livello del mare.
Ha delle forme tondeggianti dal colore bianco.
Ci sono tondeggianti forme dal colore grigio. Caratterizzato dal bellissimo paesaggio circostante.In questa PIetra ci sono valori scientifici, di insegnamento, e il turismo culturale. va visitato attraverso il percorso Çorovodë-Gjerber-Zepa-Gurrazez

Cattedrale “La risurrezione di Cristo”
La cattedrale fu costruita nel 1992, ed è una catedrale ortodossa. Dalla sua dimensione è considerata una delle più importanti e piu grandi del sud dell’Albania. Una volta nello stesso posto c’era un altra catedrale del Duomo di S. Giorgio, un edificio storico la quele fu distrutta durante la dittatura comunista durante il periodo dell’ateismo dove ci furono le campagne anti- religiose del 1968.

Cattedrale “La risurrezione di Cristo” è caratterizzato da un edificio di cemento si compone di tre piani e occupa una superficie di 1800 metri quadrati. Esso simboleggia il ritorno di pratiche religiose in un paese dove tutte le religioni furono vietate dal 1967 fino al 1991.L’Albania fù il primo paese ateista della storia.

Altre cose da visitare a Korcia visionare la sezione Albania Orientale

Facebook Comments